Un dirigente del team...

Un dirigente del team...

che realizza servizi ed interviste per giornali, riviste, radio tv e varie testate giornalistiche.

Business Plan

Business Plan

Il piano di fornitura che dedichiamo alle Emittenti Televisive con cui forniamo interviste audio e video con contenuti dinamici testi e quantaltro occorrente per rendere il servizio brillante sotto ogni aspetto.

Una delle ultime interviste...

Una delle ultime interviste...

realizzata a Dubai per conto di una Emittente televisiva francese

Un Dirigente in Riunione con i Collaboratori

Un Dirigente in Riunione con i Collaboratori

a cui impartisce aggiornamenti periodici sulle metodiche e realizzazioni giornalistiche all\'avanguardia.

Un affiatato Team...

Un affiatato Team...

che lavora instancabilmente per realizzare i migliori reportage diffusi dalla stragrande maggioranza delle emittenti radio televisive di tutta Europa.

 

Coronavirus, l’aggiornamento in Emilia-Romagna: 1.170 nuovi positivi su quasi 18mila tamponi, 1.993 guariti, in calo casi attivi e ricoveri (-98)

Vaccinazioni: 1 milione e 120 mila somministrazioni. Il 95,4% dei casi attivi è in isolamento a casa, senza sintomi o con sintomi lievi. 40 decessi

Infanzia, ritorno al nido e a scuola per i più piccoli nel pieno rispetto dei protocolli di sicurezza

La vicepresidente Schlein: "Sforzo organizzativo che coinvolge i Comuni, i gestori e le istituzioni scolastiche". Tavolo di monitoraggio sui servizi educativi con l'assessora Salomoni

Università, in Emilia-Romagna arrivano le “passerelle”: garantito il passaggio tra Istituti tecnici post diploma e lauree professionalizzanti

Salomoni-Colla: "Leva fondamentale di sviluppo per fare del nostro territorio una regione della Conoscenza". Salvo il percorso formativo fatto, grazie al lavoro congiunto di Regione, Università e Fondazioni ITS

Sociale: Quaresimale, il nuovo Piano guarderà a fasce più deboli

(REGFLASH) Pescara, 10 apr. - Un Piano che guarda "alle fasce più deboli" e che "deve garantire servizi". L'assessore alle Politiche sociali Pietro Quaresimale ha presieduto la riunione con il dirigente del servizio Programmazione sociale e funzionari della Regione per la redazione del nuovo Piano sociale 2021-2023. Nelle prossime settimane verrà attivata la cabina di regia composta dal partenariato socio-economico. "Siamo consci di intraprendere un lavoro complesso che dovrà portare alla redazione di uno strumento programmatorio diverso rispetto agli anni precedenti - ha esordito l'assessore alle Politiche sociali -. La situazione sociale negli ultimi due anni è profondamente cambiata e la cabina di regia dovrà essere in grado di leggere e interpretare i mutamenti sociali in atto in modo da predisporre un Piano sociale rispondente alle esigenze e ai bisogni della gente. La vera sfida si gioca sul piano della protezione e dell'inclusione, che hanno subito non pochi stravolgimenti per la crisi sociale e economica in atto. Di certo - ha concluso Pietro Quaresimale - il nuovo Piano sociale sarà chiamato a gestire la complessa situazione sociale". Il Piano sociale regionale 2021 - 2023 sarà frutto di un lavoro di co-programmazione con gli Ambiti sociali, i Comuni, le organizzazioni del Terzo settore e le parti sociali. L’assessore Quaresimale e il Dipartimento Lavoro – Sociale coordineranno i lavori di preparazione ed elaborazione del Piano che dovrà essere successivamente approvato dalla Giunta regionale e dal Consiglio regionale. (REGFLASH) IAV 210410

Coronavirus, l’aggiornamento: su 29mila tamponi effettuati, 1.525 nuovi positivi. 2.270 guariti, giù i ricoveri -111

Vaccinazioni: 1 milione e 102mila somministrazioni. Il 95,3% dei casi attivi è in isolamento a casa, senza sintomi o con sintomi lievi. 33 decessi

Turismo e riaperture. “Isole Covid free? Non mi pare scelta giusta, dobbiamo ragionare in una prospettiva nazionale, non privilegiare destinazioni a discapito di altre”

Corsini: "Parliamo di uno dei motori dell’economia, i cui operatori devono poter rientrare nei piani vaccinali nazionali. Un'idea è il pass day"

Coronavirus, da lunedì 12 aprile l’Emilia-Romagna torna in zona arancione

I limiti agli spostamenti. Ritorno in classe anche alle superiori (al 50%), riaprono negozi e attività di servizio alla persona. Le misure in vigore

11 aprile, Giornata nazionale per la donazione e il trapianto di organi e tessuti: nel 2020 in regione 389 trapianti da 143 donatori

Donini: “Una attività che non si è mai fermata nonostante la pandemia"

Unità di crisi: Marsilio, Il punto sui Comuni soggetti a nuove restrizioni e sulla campagna vaccinale

(REGFLASH) Pescara, 9 apr. – Il presidente della Regione, Marco Marsilio, ha partecipato alla riunione dell’Unità di Crisi per analizzare le misure da adottare, dopo l’analisi dell’andamento epidemiologico settimanale, attraverso l’ordinanza che verrà firmata nelle prossime ore. Una settimana che ha visto l’indice RT salire leggermente rispetto a quella scorsa, assestandosi a 0,89. Un incremento causato dall’aumento dei contagi nella provincia dell’Aquila che è stata messa sotto maggiore attenzione da parte della Asl. “La provincia dell’Aquila questa settimana ha messo in evidenza un incremento sensibile dei dati – ha dichiarato il presidente Marsilio – incremento che desta preoccupazione, peraltro con numeri che si avvicinano o superano l’incidenza di 250, nonostante che a Pasqua e a Pasquetta sia stato eseguito un numero inferiore di tamponi. Ciò significa che, con prudenza, dobbiamo prendere in considerazione una situazione peggiore dei numeri che oggi la descrivono. Per questa ragione, mentre a Chieti e Pescara non ci sono comuni in zona rossa e nel Teramano ne rimangono solo tre, in provincia dell’Aquila una vasta area della Marsica, compresa Avezzano, la zona della Piana di Navelli e paesi della Valle Subequana verranno messi in zona rossa a partire da lunedì prossimo”. Per quanto riguarda la campagna vaccinale il presidente Marsilio ha evidenziato che “attraverso la piattaforma di Poste Italiane si procederà incrementando il numero di vaccinazioni che consentirà di rispettare le previsioni per mettere in sicurezza la popolazione. Con l’occasione torno a fare un appello agli abruzzesi affinché non abbiano paura di farsi il vaccino Astra Zeneca, di fidarsi delle indicazioni delle autorità sanitarie che sono dimostrazione di cautela e prudenza, cominciando soprattutto da chi adesso deve fare il richiamo”. Di seguito l’elenco completo dei comuni soggetti a maggiori restrizioni che con la nuova ordinanza diventeranno zona rossa e quelli che escono dalle misure restrittive. Provincia di Chieti: esce dalle restrizioni il Comune di Lentella. Provincia di Pescara: escono dalle restrizioni i Comuni di Collecorvino, Roccamorice e San Valentino in Abruzzo Citeriore Provincia di L’Aquila: esce dalle restrizioni il comune di Pratola Peligna. Sono in zona rossa i Comuni di Avezzano, Celano, Pescina, Cerchio, Carsoli, Corfinio, Oricola, Pereto, Rocca di Botte, Sante Marie, Tagliacozzo, Cappadocia, Magliano dei Marsi, Scurcola Marsicana, Castellafiume, Capistrello, Canistro, Civitella Roveto, Morino, San Vincenzo Valle Roveto, Balsorano, Civita d’Antino, Luco dei Marsi, Trasacco, Aielli, Barisciano, Poggio Picenze, Fossa, Ocre, Sant’Eusanio Forconese, Villa Sant’Angelo, San Demetrio ne’ Vestini, Fagnano Alto, Prata d’Ansidonia, San Pio delle Camere, Caporciano, Navelli e Collepietro. Provincia di Teramo: escono dalle restrizioni i Comuni di Sant’Omero, Sant’Egidio alla Vibrata, Alba Adriatica, Canzano e la frazione di Pietralta nel Comune di Valle Castellana. Sono in zona rossa i Comuni di Martinsicuro, Colonnella e Nereto. (REGFLASH) US210409

Conferenza Regioni: Marsilio si congratula con Fedriga ed Emiliano

(REGFLASH) Pescara, 9 apr. – “Formulo gli auguri e le congratulazioni a Fedriga e ad Emiliano eletti presidente e vicepresidente della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome e rivolgo un sentito grazie a Bonaccini e Toti per il lavoro svolto fino ad ora. L’unanimità raggiunta conferma la forte coesione territoriale delle regioni nella cornice dell’unità nazionale e al servizio dei cittadini”. Lo ha dichiarato il presidente della Regione Abruzzo, Marco Marsilio. (REGFLASH) US210409

Accettazione borsa Erasmus a.a. 21/22

Lavoro: Quaresimale, la formazione al centro delle politiche attive

(REGFLASH) Pescara, 9 apr. - La programmazione delle politiche attive del lavoro sarà maggiormente incentrata sulla formazione. Lo ha dichiarato l'assessore alle Politiche formative, Pietro Quaresimale, nel corso dell'incontro che questa mattina insieme con gli altri assessori regionali al ramo ha avuto con il ministro del Lavoro, Andrea Orlando. Al centro del dibattito tutte le problematiche legate al mondo del lavoro in vista della ripresa economica post pandemia. "Al Ministro ho detto chiaramente che l'Abruzzo ha intenzione di privilegiare la formazione nelle proprie politiche attive - ha spiegato l'assessore Quaresimale -, venendo in questo modo incontro alle richieste che il Governo ha fatto alle Regioni. La nostra politica attiva ha sempre guardato con attenzione alla formazione sia dei giovani in cerca di prima occupazione sia dei lavoratori che necessitavano di una riconversione professionale all'interno di crisi industriali. In qualche occasione abbiamo messo l'accento anche sulla contribuzione legata all'assunzione di personale, di certo in entrambi i casi siamo venuti incontro alle esigenze delle imprese". Nell'incontro con il Ministro Orlando, Quaresimale ha chiesto una maggiore fluidità delle procedure legate all'erogazione della Cassa integrazione. "L'ho fatto presente al Ministro raccogliendo il grido di dolore degli imprenditori sui tempi troppo lunghi di erogazione dei trattamenti. Su questo fronte è necessario un cambio di passo in grado di dare risposte convincenti a lavoratori e imprese". L'incontro con Orlando ha poi toccato il ruolo dei Centri per l'impiego e le azioni di ristrutturazione in atto. "La Regione Abruzzo sta ultimando il Piano di potenziamento dei CPI; entro l'estate sarà immesso personale a seguito dei concorsi pubblici in fase di conclusione, ma soprattutto - ha anticipato Quaresimale - il potenziamento prevede anche il rafforzamento strutturale sul territorio e l'incremento dei servizi da erogare in favore dei cittadini". (REGFLASH) IAV 210409

Coronavirus, l’aggiornamento: su 27mila tamponi effettuati, 1.488 nuovi positivi. 2.086 guariti, -143 ricoveri

Vaccinazioni: 1 milione e 77mila somministrazioni. Il 95,2% dei casi attivi in isolamento a casa, senza sintomi o con sintomi lievi. 36 decessi

Vaccini anti-Covid, in Emilia-Romagna dal 12 aprile via alle prenotazioni per i 70-74enni. 1^ dose fatta al 73% over80

Il generale Figliuolo e il Capo della Protezione civile, Curcio, in Regione. Col presidente Bonaccini negli hub di Bologna e Ferrara. Pronti a 45mila somministrazioni al giorno

Rettifica graduatoria di merito – Avviso di selezione per il reclutamento di n. 15 “tutor di orientamento digitale"

Coronavirus: vaccinazioni, da oggi attiva la piattaforma Poste per le prenotazioni

(REGFLASH) Pescara, 9 apr. - E’ operativo da oggi in Abruzzo il sistema di prenotazione online del vaccino anti Covid 19, predisposto dalla Struttura commissariale nazionale per l’emergenza pandemica e realizzato da Poste Italiane. Lo comunica l’assessore alla Salute, Nicoletta Verì. Dalle ore 14 di oggi, tutti i cittadini abruzzesi nati tra il 1942 e il 1951 potranno prenotarsi sul portale https://prenotazioni.vaccinicovid.gov.it/ inserendo il proprio codice fiscale e il numero di tessera sanitaria. Sarà possibile procedere alla prenotazione anche contattando il numero verde 800.00.99.66 (attivo tutti i giorni dalle ore 8 alle ore 20), oppure utilizzando uno dei 270 sportelli Postamat attivi sul territorio regionale (pur senza essere clienti Poste, ma accedendo con la tessera sanitaria). Anche i 630 portalettere in servizio in Abruzzo, attraverso i palmari a loro disposizione, potranno prenotare la vaccinazione. Seguendo la procedura indicata, ogni cittadino avrà la possibilità di prenotare la propria vaccinazione e di ricevere in tempo reale l’indicazione del luogo e della data della somministrazione. “Dopo la prima fase della campagna vaccinale – commenta l’assessore – durante la quale le manifestazioni di interesse sono state acquisite attraverso la piattaforma telematica regionale, è ora il momento dello scatto in avanti. Grazie a Poste, con cui da mesi la Regione Abruzzo sta collaborando, da oggi i nostri cittadini potranno contare su uno strumento semplice ed efficace, estremamente intuitivo, che consentirà di sapere subito il giorno e il luogo in cui si verrà vaccinati. Penso sia un passo importante, soprattutto nella prospettiva di avvio delle vaccinazioni per le fasce di popolazione numericamente sempre più consistenti”. Poste Italiane ha messo a disposizione della Regione le proprie competenze, le strutture logistiche e informatiche per contribuire alla     realizzazione di una campagna vaccinale senza precedenti. La piattaforma, oltre a essere un servizio per i cittadini, è uno strumento in grado di supportare l’attività dei centri vaccinali attraverso una ‘dashboard’, ovvero un sistema di visualizzazione e di monitoraggio dei dati, oltre a un help desk dedicato agli operatori degli stessi centri, offrendo assistenza anche nelle attività di stoccaggio e distribuzione di questi farmaci. Tutti i nati tra il 1942 e il 1946 che si erano già registrati sulla piattaforma della Regione non dovranno iscriversi nuovamente, ma riceveranno una mail o un sms da parte del sistema Poste, con le indicazioni per accedere alla procedura di prenotazione della vaccinazione (con la scelta di luogo e data tra quelle disponibili). Coloro che infine avevano manifestato il proprio interesse alla vaccinazione sulle piattaforme regionali per le altre categorie (over 80, operatori scolastici, caregiver e familiari, personale sanitario e sociosanitario) non dovranno effettuare nessuna nuova iscrizione, in quanto saranno contattati direttamente dalle Asl per la somministrazione. (REGFLASH) FRAFLA 210409 Nella sezione Documenti sono disponibili le grafiche esplicative per la prenotazione sul portale Poste e agli sportelli Postamat

Giro d’Italia: Liris orgoglio per l’Abruzzo che si tinge di rosa

QUATTRO GIORNATE CHE SEGNERANNO LA STORIA DI QUESTA REGIONE  (Regflash) - L'Aquila, 09 apr.  «Poter ospitare tre partenze e un arrivo nell’ambito di una stessa edizione del Giro d’Italia  rappresenta un orgoglio, un onore e una grande opportunità per la nostra regione”. Così l’assessore allo Sport,  Guido Quintino Liris , ha presentato questa mattina a L’Aquila, a palazzo Silone, le città di tappa ad un mese dalla partenza del Giro d'Italia. Tanto Abruzzo nel 104esimo Giro d’Italia, in programma dall’8 al 30 maggio grazie all’impegno delle amministrazioni locali  e al deciso sostegno della Regione Abruzzo. L’Abruzzo si tinge di rosa e sarà protagonista nelle tappe Notaresco-Termoli, Castel di Sangro -Campo Felice e L’Aquila-Foligno. Notaresco, Castel di Sangro, Rocca di Cambio – Campo Felice e L’Aquila: l’edizione 2021 (8-30 maggio), tornerà in Abruzzo il 14 maggio (7° tappa), partendo dal borgo medievale di Notaresco verso Termoli per 178 km. La 9° tappa, il 16 maggio, si svolgerà completamente in Abruzzo, per 160 km. Partenza da Castel di Sangro e arrivo a Rocca di Cambio – Campo Felice. Un percorso nelle meraviglie dei Parchi La 10° tappa del Giro il 17 maggio partirà dall’Aquila in direzione Foligno, per la frazione più corta di questa edizione, con un percorso di 140 km. “L’Abruzzo rinsalda così il suo legame indissolubile con la corsa rosa e lo fa in un frangente fortemente simbolico – ha aggiunto Liris -  quello in cui lo sport sta cercando con tutte le sue forze di ritrovare spazi e normalità. Il Giro permetterà ancora una volta alla regione di avere una vetrina di inestimabile valore per promuovere la straordinarietà del suo paesaggio. Ringrazio Rcs e tutta l’organizzazione per averci scelto nuovamente: profonderemo ogni sforzo affinché queste quattro giornate permettano di scrivere una pagina indelebile della storia dell’Abruzzo”. Presenti, tra gli altri, Davide Cassani, commissario tecnico della nazionale ciclismo e Stefano Garzelli, già vincitore del Giro e commentatore sportivo, Giulio Ciccone ciclista e Mauro Vegni direttore Giro d'Italia in collegamento.  Sono intervenuti anche i sindaci delle città di tappa, Pierluigi Biondi, sindaco di L’Aquila, Angelo Caruso, sindaco di Castel di Sangro, Gennaro di Stefano sindaco di Rocca di cambio, Diego Di Bonaventura sindaco di Notaresco, e William Zonfa chef  stellato impegnato a promuovere in Italia e all'estero le eccellenze enogastronomiche d'Abruzzo: Significativa la presenza di Gianluca Ginoble, componente del gruppo musicale Il Volo  che rappresenta l’Abruzzo nel mondo, giovane talento da sempre testimone della bellezza e della ricchezza artistica della sua regione oltre i confini. Luoghi che occupano un posto speciale nel cuore del cantante come lui stesso ha voluto sottolineare, rivolgendo un pensiero particolare al mondo dello spettacolo e agli artisti che hanno subito un duro colpo a seguito della pandemia e delle restrizioni in atto. L'assessorato allo Sport della Regione Abruzzo per presentare questo importante appuntamento ha esposto in esclusiva, l'originale Trofeo ‘Senza Fine”. -8 aprile ore 19 L'Aquila, Piazza Duomo accensione della cattedrale di rosa -9 aprile ore 10.30 L'Aquila, Regione Abruzzo -9 aprile ore 15.30 Teramo, Provincia di Teramo -10 aprile ore 11.00 Castel di Sangro, Piazza Plebiscito -10 aprile ore 16.30 Campo Felice - Rocca di Cambio (REGFLASH) K.SCOLTA  210409

Coronavirus Abruzzo, dati aggiornati al 9 aprile: oggi 351 nuovi positivi e 420 guariti

(REGFLASH) Pescara, 9 apr. – Sono complessivamente 67506 i casi positivi al Covid 19 registrati in Abruzzo dall’inizio dell’emergenza. Rispetto a ieri si registrano 351 nuovi casi (di età compresa tra 7 mesi e 93 anni). I positivi con età inferiore ai 19 anni sono 62, di cui 23 in provincia dell’Aquila, 12 in provincia di Pescara, 18 in provincia di Chieti e 9 in provincia di Teramo.  Il bilancio dei pazienti deceduti registra 15 nuovi casi e sale a 2227 (di età compresa tra 74 e 98 anni, 7 in provincia di Chieti, 4 in provincia di Teramo, 1 in provincia di Pescara e 3 in provincia dell’Aquila). Del totale odierno, 6 casi sono riferiti a decessi avvenuti nei giorni scorsi e comunicati solo oggi dalle Asl. Nel numero dei casi positivi sono compresi anche 55076 dimessi/guariti (+420 rispetto a ieri).  Gli attualmente positivi in Abruzzo (calcolati sottraendo al totale dei positivi, il numero dei dimessi/guariti e dei deceduti) sono 10203 (-84 rispetto a ieri).  Dall’inizio dell’emergenza Coronavirus, sono stati eseguiti complessivamente 926467 tamponi molecolari (+5426 rispetto a ieri) e 367229 test antigenici (+1552 rispetto a ieri).  Il tasso di positività, calcolato sulla somma tra tamponi molecolari e test antigenici del giorno, è pari al 5 per cento.  571 pazienti (-14 rispetto a ieri) sono ricoverati in ospedale in terapia non intensiva; 68 (-3 rispetto a ieri con 3 nuovi ricoveri) in terapia intensiva, mentre gli altri 9564 (-67 rispetto a ieri) sono in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva da parte delle Asl.  Del totale dei casi positivi, 16611 sono residenti o domiciliati in provincia dell’Aquila (+136 rispetto a ieri), 17293 in provincia di Chieti (+87), 17382 in provincia di Pescara (+64), 15501 in provincia di Teramo (+55), 538 fuori regione (+7) e 181 (+2) per i quali sono in corso verifiche sulla provenienza.  Lo comunica l’Assessorato regionale alla Sanità. (REGFLASH) FRAFLA 210409  

Orientamento e tirocini, formazione e incrocio tra domanda e offerta: dalla Regione 7 milioni per le politiche attive per il lavoro

Colla: “Diamo continuità a misure importanti, tenendo conto dell’impatto della pandemia sull'occupazione"

Manifestazione di interesse per acquisire candidature per il tavolo di partenariato politica agricola comune

Con il presente avviso si intendono acquisire le manifestazioni di interesse volte ad integrare la composizione del Tavolo regionale di Partenariato per la PAC 2021/2027, di cu alla DGR n. 230 del 28.4.2020. I soggetti interessati devono far pervenire apposita manifestazione di interesse secondo lo schema di cui all’Allegato B, precisando che potranno far parte del Tavolo regionale di Partenariato per la PAC 2021/2027 soggetti idonei a rappresentare interessi riconducibili al territorio regionale, al suo sviluppo e alla sua integrazione socio-economica. La manifestazione di interesse dovrà pervenire, esclusivamente tramite posta elettronica certificata (PEC) all’indirizzo dpd@pec.regione.abruzzo.it e all’indirizzo psr.urp@regione.abruzzo.it, indicando nell’oggetto “Avviso di manifestazione di interesse per acquisire le candidature per il tavolo di partenariato politica agricola comune (PAC), entro il trentesimo giorno dalla pubblicazione del presente avviso sul sito istituzionale della Regione Abruzzo. Si precisa che non si terrà conto delle domande presentate in modo difforme dalle prescrizioni indicate nel presente avviso e quelle pervenute dopo il termine di trenta giorni dalla pubblicazione del presente avviso sul sito istituzionale della Regione Abruzzo.

Coronavirus Abruzzo, dati aggiornati all’8 aprile: oggi 277 nuovi positivi e 375 guariti

(REGFLASH) Pescara, 8 apr. – Sono complessivamente 67155 i casi positivi al Covid 19 registrati in Abruzzo dall’inizio dell’emergenza. Rispetto a ieri si registrano 277 nuovi casi (di età compresa tra 2 e 95 anni). I positivi con età inferiore ai 19 anni sono 42, di cui 16 in provincia dell’Aquila, 3 in provincia di Pescara, 15 in provincia di Chieti e 8 in provincia di Teramo.  Il bilancio dei pazienti deceduti registra 12 nuovi casi e sale a 2212 (di età compresa tra 43 e 91 anni, 3 in provincia di Chieti, 1 in provincia di Teramo, 5 in provincia di Pescara, 2 in provincia dell’Aquila e 1 residente fuori regione). Del totale odierno, 3 casi sono riferiti a decessi avvenuti nei giorni scorsi e comunicati solo oggi dalle Asl. Nel numero dei casi positivi sono compresi anche 54656 dimessi/guariti (+375 rispetto a ieri).  Gli attualmente positivi in Abruzzo (calcolati sottraendo al totale dei positivi, il numero dei dimessi/guariti e dei deceduti) sono 10287 (-110 rispetto a ieri).  Dall’inizio dell’emergenza Coronavirus, sono stati eseguiti complessivamente 921041 tamponi molecolari (+4334 rispetto a ieri) e 365677 test antigenici (+1724 rispetto a ieri).  Il tasso di positività, calcolato sulla somma tra tamponi molecolari e test antigenici del giorno, è pari a 4.6 per cento.  585 pazienti (-7 rispetto a ieri) sono ricoverati in ospedale in terapia non intensiva; 71 (-1 rispetto a ieri con 3 nuovi ricoveri) in terapia intensiva, mentre gli altri 9631 (-102 rispetto a ieri) sono in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva da parte delle Asl.  Del totale dei casi positivi, 16475 sono residenti o domiciliati in provincia dell’Aquila (+117 rispetto a ieri), 17206 in provincia di Chieti (+68), 17318 in provincia di Pescara (+25), 15446 in provincia di Teramo (+62), 531 fuori regione (+4) e 179 (+1) per i quali sono in corso verifiche sulla provenienza.  Lo comunica l’Assessorato regionale alla Sanità. (REGFLASH) FRAFLA 210408

Agevolazione veicoli ibridi, esenzione temporanea pagamento tassa automobilistica dall’anno 2021

A decorrere dal 01.01.2021, con l’art. 19, comma 35, della L.R. 20.01.2021 n. 1, la Regione Abruzzo ha ampliato l’ambito oggettivo e soggettivo dell’esonero dal pagamento della tassa automobilistica regionale per i veicoli ibridi, già previsto dalla Legge Regionale n. 1 del 29 gennaio 2019. La legge regionale n.1/2021 ha, infatti, esteso l’esonero dal pagamento della tassa automobilistica, previsto per tre annualità, sino a ricomprendere: oltre ai proprietari, anche i locatari dei veicoli; oltre ai veicoli con alimentazione elettrico-benzina e idrogeno-benzina, anche i veicoli elettrico-diesel e idrogeno-diesel. Possono beneficiare dell’esenzione temporanea, pertanto, i proprietari ed i locatari di autoveicoli immatricolati per la prima volta dal 1° gennaio 2020 al 31 dicembre 2021, che siano residenti nella Regione Abruzzo. Sono esclusi dal beneficio i veicoli provenienti da altra Regione o Provincia Autonoma.

Ferrovia Roma -Pe; Marsilio: fatti passi in avanti mai visti, ora "presidiare" in Parlamento.

Ferrovia Roma -Pe; Marsilio: fatti passi in avanti mai visti, ora "presidiare" in Parlamento - (Regflash) - L'Aquila, 8 apr. "Il dibattito che si sta sviluppando sulla ferrovia Roma-Pescara (e in generale sui collegamenti infrastrutturali della nostra Regione) non può che farmi piacere", dichiara il presidente Marco Marsilio. "Era un preciso obiettivo del mio mandato di governo quello di riportare al centro della discussione tale argomento, che purtroppo da decenni era stato colpevolmente marginalizzato, con le conseguenze che conosciamo. Quando ho assunto la carica di presidente, ho trovato i porti letteralmente insabbiati (da quello di Pescara non uscivano nemmeno i pescherecci, il cartello ‘Spalato’ sull’asse attrezzato a indicare l’imbarco del traghetto sembra una beffa a ricordo di tempi migliori…), l’autostrada dei Parchi a rischio chiusura e moltiplicazione dei pedaggi a causa di un Pef mai approvato, la A14 con i viadotti sequestrati dalla Procura, le ferrovie un sogno ormai abbandonato, la regione tagliata fuori da tutti i corridoi europei (la cosiddetta rete Ten-t, che letteralmente gira intorno all’Abruzzo evitando scientificamente di passarvi sopra). E potrei continuare… Ho posto a tutti gli interlocutori, quelli istituzionali e quelli sociali, questo tema, trovando anche risposte importanti e significative, che stanno producendo effetti importanti. Ora è decisivo continuare a fare squadra e non mollare la presa, proprio perché siamo alla vigilia di decisioni importanti sui fondi e sui progetti da finanziare prioritariamente. In particolare sulla ferrovia Roma-Pescara, ho chiesto e ottenuto da Mit (oggi Mims), RFI e Regione Lazio l’apertura di un Tavolo per condividere il progetto di velocizzazione. Tavolo che si è riunito a marzo 2020 concludendo i lavori (caso più unico che raro) nei tempi stabiliti, con un progetto presentato a settembre scorso al Ministero. Progetto che il premier Conte ha inserito tra le priorità del PNRR e il parlamento tra le opere degne della nomina di un Commissario che ne garantisca la rapida esecuzione. Ora si tratta di vedere se alle premesse positive seguiranno i fatti. E i fatti, ad oggi, dicono che nel PNRR entrerà la parte del progetto per il quale lo Stato può garantire il completamento e la spendita dei fondi entro il 2026. Sono alcuni lotti, disseminati in varie parti del tracciato, che ‘cubano’ 620 milioni. Come è noto, l’opera complessiva è stimata in oltre 6 miliardi e mezzo. Il Recovery, quindi copre circa il 10% dell’intervento. Il resto deve essere stanziato con altri fondi, a cominciare da quelli ordinari del Bilancio dello Stato, per finanziare il Contratto di Programma con RFI. Il Ministro Giovannini, che ho sentito pochi giorni fa, mi ha già assicurato il suo impegno perché ciò avvenga con la necessaria evidenza – aggiungo io – perché non vi siano dubbi o brutte sorprese lungo questo cammino. Non ho motivo di ritenere che il Ministro non mantenga l’impegno, già così solennemente assunto in più occasioni dal precedente Governo e finora mai smentito. E’ naturale che su questo impegno la vigilanza e l’impegno di tutte le Istituzioni interessate sarà utile per portare a casa un obiettivo che solo pochi anni fa sembrava una serena utopia.  Nel frattempo, sarebbe utile che la procedura per la nomina del Commissario (indicato in Vincenzo Macello) venga completata senza più alcun indugio: si tratta di uno degli oltre 50 Commissari previsti in un decreto-legge di ormai circa 10 mesi fa. Lo schema di DPCM è stato trasmesso al Parlamento a fine gennaio e mi risulta che da poche settimane le Commissioni abbiano espresso il parere favorevole di competenza. Ora resta solo il Decreto di nomina. Lo attendiamo con ansia per partire immediatamente, completare le progettazioni e aprire i cantieri.  Sono certo che tutti i parlamentari abruzzesi daranno il loro contributo per assicurare, nel Governo e in Parlamento, che questa opera fondamentale per gli interessi del territorio venga debitamente ‘presidiata’, allocando le risorse necessarie a programmare la realizzazione dell’intero intervento. Solo dimostrando il reale e fattivo interesse del Governo nazionale a sostenere questa opera, peraltro, si potrà rafforzare e rendere credibile nell’Unione Europea la richiesta dell’Abruzzo (che il Governo ha recepito e fatta propria) di inserimento del Corridoio mediterraneo tirrenico-adriatico nella Rete Ten-t, che è attualmente in corso di revisione". (Regflash) U.S. 21-04-08

Cicloturismo: D'Amario, Byke to Coast progetto innovativo

(REGFLASH) Pescara, 8 apr. - Si aprono oggi le candidature per Italian Green Road Award 2021, sesta edizione dell'Oscar italiano del cicloturismo che viene assegnato alle “vie verdi” di quelle regioni italiane che si sono particolarmente distinte nell’attenzione al turismo “lento” e che hanno saputo valorizzare i percorsi ciclabili completandoli con servizi idonei allo sviluppo del turismo slow. La presentazione dell'evento è stata fatta oggi nel corso di una conferenza stampa alla quale ha partecipato anche l'assessore al Turismo, Daniele D'Amario. Proprio l'Abruzzo sarà al centro dell'edizione di quest'anno con un evento nazionale previsto a Pescara e sulla Costa dei Trabocchi dal 18 al 20 giugno, nel corso del quale è prevista la premiazione ufficiale del vincitore della passata edizione, che proprio l'Abruzzo si è aggiudicata con il progetto "Byke to Coast". L'evento di Pescara sarà anche l'occasione per presentare alcune anticipazioni dell'Osservatorio del cicloturismo, realizzato da Isnart e Legambiente in vista del Bike Summit 2021, che farà il punto sull’economia generata dal cicloturismo nel nostro Paese in autunno. L'avvio dell'Italian Green Road Award 2021 è stata l'occasione per l'assessore D'Amario di porre l'accento sullo straordinario lavoro che l'Abruzzo sta portando avanti con la realizzazione della Byke to Coast: "E' un progetto ambizioso che vuole rendere fruibile e ciclabile tutta la costa abruzzese al fine di arrivare a una svolta reale nell’offerta delle varie tipologie di turismo, e del cicloturismo in particolare. L’Oscar italiano del cicloturismo vinto lo scorso anno dall’Abruzzo - ha sottolineato l'assessore Daniele D'Amario - riconosce l’unicità della Costa dei Trabocchi, che presenta scorci di straordinaria bellezza naturalistica che meritano di essere vissuti in sella a una bici e che abbiamo il dovere di far conoscere di più e promuovere in Italia e all’estero. Quindi è nostro dovere continuare a lavorare al fianco delle amministrazioni comunali e provinciali, Camera di commercio e altri soggetti territoriali abruzzesi, affinché si realizzi un unicum che consenta di trasformare il cicloturismo in un’autentica possibilità di crescita per l’economia dei nostri territori, anche per l’indotto che riesce a generare in termini di servizi, di ristorazione, di punti di assistenza e di possibilità ulteriori di intermodalità”. (REGFLASH) US 210408

Coronavirus: vaccinazioni, avviso per il passaggio a sistema Poste

(REGFLASH) Pescara, 8 apr. – Per consentire l’entrata in funzione della nuova piattaforma Poste (prevista per la giornata di domani), dalle 23.59 di questa sera sarà chiusa la piattaforma telematica regionale per le manifestazioni di interesse alla vaccinazione anti Covid 19 per i nati tra il 1942 e il 1946. Si tratta di uno stop temporaneo, indispensabile per il passaggio al nuovo sistema. Lo comunica l’assessorato alla Salute. Tutti coloro (nell’ambito della stessa categoria 1942-46) che si erano già registrati sulla piattaforma della Regione riceveranno una mail o un sms da parte del sistema Poste, con le indicazioni per accedere alla procedura di prenotazione della vaccinazione (con la scelta di luogo e data tra quelle disponibili). Chi aderirà da domani alla piattaforma Poste, invece, completerà tutta la procedura in un’unica fase, scegliendo direttamente luogo e data per la somministrazione del vaccino. Ulteriori dettagli sulle modalità di prenotazione sulla piattaforma Poste saranno comunicati nella giornata di domani. (REGFLASH) US 210408